08.10.04

Un master per reporter

NEWS_mediawatch.gif Un Master in comunicazione giornalistica che consentirà ai migliori studenti di effettuare uno stage estivo in giornali, radio, televisioni, redazioni Internet oppure uffici stampa: è la proposta dell’Osservatorio giornalistico Mediawatch, ente non profit fondato da Mario Furlan e da Carlo Vittorio Giovannelli.
Il corso si svolgerà a Milano, tutti i sabati dalle 9.30, dall’8 gennaio al 28 maggio 2005 e sarà riservato a trenta studenti. L’investimento è di 1350 euro, comprensivi di sei cene formative con protagonisti del mondo dell’informazione.
Scadenza 30 ottobre.
Per informazioni telefonare allo 02/55213161 oppure visitare il sito www.mediawatch.it

Notizia pubblicata da manuscritto alle 17:21

06.10.04

Francoforte, 353 editori alla Buchmesse

NEWS04_logoBuchmesse.gif

Fiera del Libro di Francoforte - 6-10 ottobre 2004

Ieri inaugurazione solenne con il cancelliere tedesco Schroder (e con un rinforzato sistema di sicurezza) della Fiera del Libro di Francoforte dedicata alla letteratura dei Paesi della Lega Araba. Nel corso dell'inaugurazione è stato letto anche un discorso del Nobel egiziano Mahfuz.

Tra le presenze di spicco, l'algerina Assja Djebar e il marocchino Tahar Ben Jelloun. Il poeta siriano Adonis (fra i probabili candidati al premio Nobel) atteso in numerosi reading sembra invece aver disdetto il suo arrivo.

Secondo stime approssimative, quest'anno in Fiera saranno offerti 350 mila titoli (libri, cd, prodotti di editoria elettronica). Gli espositori sono 6.700, disposti su una superficie di 170mila metri quadrati. Gli accreditati (tra editori, agenti letterari, traduttori, giornalisti ecc.) sono circa 180 mila. Sono 353 gli espositori italiani (tre in più della passata edizione).

[Fonte: Corriere della Sera - 6 ottobre 2004]

La storia della fiera del libro di Francoforte cominciò nel '600 quando Johannes Gutenberg, a pochi chilometri da Francoforte, inventò la stampa a lettere mobili. Fino all'800 la fiera di Francoforte rimase quella più importante in tutta l'Europa. Cambiamenti politici ed economici fecero sì che nel '900 Lipsia diventasse il centro dell'industria dei libri e dell'editoria. Dopo la divisione della Germania nel 1949 Francoforte riscoprì le veccie tradizioni e da lì è diventato, in più di 50 anni la fiera del libro più grande del mondo e un vero marchio di qualità per la cultura.

Ma alla "Buchmesse" non ci sono solo dei libri: gli spettacoli culturali intorno alla fiera sono molto numerosi (più di 2000!), un elenco aggiornato trovate nelle pagine del sito ufficiale della fiera (il link è in basso).
Inoltre c'è, ogni anno, un paese del mondo di cui vengono presentate la letteratura e la cultura. Quest'anno è stata scelta la Russia.

Maggiroi informazioni sul sito Internet della manifestazione

Notizia pubblicata da manuscritto alle 11:08