23.03.05

Concorso "Trentarighe - Short stories"

Al giorno d’oggi, il pregio della sintesi anche nel mondo della scrittura ha assunto il carattere della forma letteraria: ce lo insegna la tradizione americana delle short stories, con il “popolo” dei novelist. Di fronte a una società che dedica sempre meno tempo alla lettura, e che vuole storie brevi, che nascono, si sviluppano e si concludono nello spazio di poche righe, da leggere in autobus, in metropolitana, in una qualsiasi sala d’attesa, Il Segnalibro lancia una nuova e stimolante idea ai lettori della rivista e ai naviganti del web. Scrivere una storia in trenta righe, una sfida, un gioco, un modo diverso per narrare in uno spazio compresso. La redazione valuterà le migliori short stories che saranno pubblicate sulla rivista e sul sito.

Regolamento del concorso edizione febbraio 2005

- Il concorso è riservato a tutti, senza limite di età, e l’iscrizione è gratuita.

- I racconti non debbono superare la lunghezza massima i trenta righe (una riga- sessanta battute).

- Il termine massimo di invio del materiale è il 30 aprile 2005.

- I racconti debbono essere spediti a redazione@ilsegnalibro.it o eventualmente per posta a:
Il Segnalibro, Via U. De Carolis, 70 - 00136-Roma.

- Le short stories verranno giudicate dal comitato di lettura dell’agenzia letteraria Il Segnalibro il cui giudizio è insindacabile.

- I 3 "vincitori" saranno pubblicati sul numero di giugno 2005 della nostra rivista Il Laboratorio del Segnalibro e sul nostro sito e avranno in omaggio un abbonamento annuale della stessa.

Ricordate di accompagnare alla vostra Short stories il vostro nome e cognome e la città in cui risiedete.

Sito ufficiale del concorso

Notizia pubblicata da manuscritto alle 00:11

20.03.05

Ufficio Stampa - Seminario intensivo a Roma

L´agenzia letteraria con.testi organizza a Roma un seminario intensivo di Ufficio Stampa - Relazioni Esterne sabato 16 e domenica 17 aprile 2005. Partendo dalle testimonianze di professionisti che operano nel campo della comunicazione e del giornalismo come Dario Olivero (La Repubblica) e Marina Fanasca (ufficio stampa Meltemi, già ufficio stampa Fanucci) e attraverso l´analisi delle strategie adottate per la comunicazione di eventi culturali e novità editoriali, verranno analizzati in modo specifico i seguenti argomenti: l´attività di back-office, la pianificazione cronologica della campagna stampa, la conferenza stampa, la predisposizione dei comunicati e delle cartelle stampa, la costruzione di una mailing mirata, l´invio dei materiali, il recall di sensibilizzazione, la rassegna stampa, l´accoglienza stampa, la supervisione della logistica.

Per informazioni: info@contesti.it
Sito web con.testi

Notizia pubblicata da manuscritto alle 02:15

14.03.05

Il miglior aforisma libridioso: ecco il vincitore!

E' stato reso noto il miglior aforisma libridinoso, il vincitore del primo concorso dedicato a chi considera la lettura un grande godimento. L'iniziativa mirava a premiare la “libidine per il libro espressa in una o due battute” ed è stato promosso dalla casa editrice Scipioni Editori.

Ecco il vincitore!
DI LETTO IN LETTO, SEMPRE CON DILETTO
Inviato da :
Renzo Ardiccioni, 50 C rue Papu, 35000 Rennes, Francia, renardit@aol.com

Questi gli altri finalisti:

MOLTI AMANO LEGGERE, IO LEGGENDO AMO (Margaret Collina – Torino)

PROVATE A FARE L’AMORE CON CHI NON HA LETTO. O VI FARANNO MALE LE OSSA O VI FARA’ MALE L’ANIMA, DOPO (Renzo Ardiccioni – Rennes)

I LIBRI NOBILITANO I POLPASTRELLI (Riccardo Farina – Roma)

COLUI CHE NON AMA LEGGERE, LASCIAMOLO INTRISTIRE (Anna Tancredi-Borgaro To.)

LIBRO E NUTELLA: LA COSA PIU’ BELLA (Fabiano Braccini- Milano)

LIBRO LIBERO PER TUTTI: LIBRO LIBERA TUTTI! (Federico Zucchelli – Livorno)

UN DIZIONARIO CHIUSO: LE PAGINE COMBACIANO, LE VOCI TACCIONO, SI GUARDANO, SI PIACCIONO, SI TOCCANO, SI BACIANO. TUTTE ASSIEME GIACCIONO (Stefano Grillo, Parigi)

LARGA LA FOGLIA, STRETTA LA VIA: QUELLA DI LEGGERE E’ UNA BELLA MANIA
(Valeria Pagano – Milano)

BASTA IL SOFFIO DI UN LETTORE PER TOGLIERE DAL LIBRO LA POLVERE DEL TEMPO (Elisa Bruno – Cuneo)

DAPPRIMA IL LIBRO INTERESSA, POI DIVERTE, POI FA GODERE,INFINE DA PACE, COME IL MIGLIORE DEGLI MANTI.
BENE è STATO DETTO: DONNE E LIBRI SI PORTANO A LETTO
(Fabrizia Scipioni, Pavia; nessuna parentela con l’editore!)

SCRIVERE è COME MASTURBARSI: IN ENTRAMBI I CASI SI E’ ARTEFICI DEL PROPRIO ORGASMO (Flavia Piccinni)

CHI NON CONSIDERA IL LIBRO UNA COSA SACRA, DEVE ANCORA CAPIRE COSA SIA LA SPIRITUALITA’ (Vanessa Navicelli – Vicobarone)

DIVORO LIBRI, MA NON INGRASSO MAI (Vincenzo Gallico – Reggio Calabria)

TE L’AVEVO DETTO: A LETTO TI AVREI LETTO (Marco Manag – Roma)

I LIBRI. LI ADORO! MA, COME DELLE DONNE PARTICOLARMENTE AVVENENTI, SOLO SE MI SPINGONO AD UNA SECONDA APPROFONDITA LETTURA, E , PERCHE’ NO?, AD UNA TERZA MAGARI A ROVESCIO (Aldo Rizzello – Grotte di Castro)

Ma tanti altri erano gli aforismi meritevoli e libridinosi. Non saranno dimenticati: compariranno infatti nella prossima edizione di Leggendogodendo.

Notizia pubblicata da manuscritto alle 00:33

06.03.05

Quantestorie: il primo festival del libro per bambini e ragazzi

NEWS_quantestorie.jpg Un vero e proprio "Festival letterario a misura di bambino". Sarà presentata giovedì, 10 marzo, alle 12 nella sede del Palazzo della Ragione di Milano la prima edizione di QUANTESTORIE, il festival internazionale del libro in cui i protagonisti saranno i bambini e i ragazzi da zero a 13 anni. Una settimana, dal 15 al 20 marzo, di appuntamenti e di incontri, con autori e illustratori italiani e stranieri rivolti ai lettori più giovani, che avranno così l'occasione di conoscere gli scrittori dei propri libri, ascoltarli e guardarli leggere e illustrare, insieme all'opportunità di soddisfare tutte le proprie domande e curiosità.
Sarà anche l'occasione per un omaggio a uno dei più grandi autori per bambini e ragazzi, Pinin Carpi, attraverso la prima mostra a lui dedicata dalla sua recente scomparsa e per una tavola rotonda ad hoc dedicata al tema dell'importanza della lettura per bambini da 0 a 5 anni.
L'appuntamento è organizzato dall'Associazione culturale Nautilus con il sostegno di Regione Lombardia, Direzione Generale Culture, Identità e Autonomie della Lombardia; Provincia di Milano, Settore Cultura; Comune di Milano, Cultura e Musei - Educazione e Infanzia; con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e con la collaborazione dell'Associazione Italiana Editori (AIE).
Alla conferenza stampa di presentazione interverranno: Renata Gorgani, curatrice del Progetto Quantestorie, Associazione Culturale Nautilus; Susanna Carpi, curatrice della mostra dedicata al padre, Pinin Carpi; Giuseppe Costa, Dirigente Attività Culturali e Comunicazione Regione Lombardia; Daniela Benelli, Assessora alla Cultura, Culture e Integrazione Provincia di Milano; Bruno Simini, Assessore all'Educazione e Infanzia Comune di Milano; Mario Giacomo Dutto, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e Federico Motta, Presidente Associazione Italiana Editori.
Al termine della conferenza stampa sarà possibile visitare in anteprima la mostra di Pinin Carpi, la suggestiva Foresta dei 100 libri appesi al soffitto, l'allestimento degli spazi colorati e morbidi per i bambini.

Maggiori informazioni sul sito web di Quantestorie

Notizia pubblicata da manuscritto alle 01:45

03.03.05

Un saggio sulla scrittura veloce

NEWSparlar_spedito.jpg Elena Pistolesi
IL PARLAR SPEDITO
L'italiano di chat, e-mail e SMS

Il parlar spedito è la prima sintesi sull'italiano scritto mediato dal computer e dal telefono cellulare. Il libro espone in modo chiaro e autorevole i risultati di una ricerca pluriennale sulla lingua dei nuovi media. Oltre ad offrire un panorama critico della bibliografia più recente, italiana e internazionale, esso insiste sulle differenze fra i tre sistemi analizzati (chat, e-mail e SMS) in base alle condizioni pragmatiche di produzione del messaggio, agli scopi comunicativi e alla disponibilità contemporanea di più forme di scambio.
I metodi d'indagine, calibrati sui diversi tipi di testo, spaziano dall'analisi conversazionale alla linguistica testuale. Seguendo i mutamenti della scrittura, il libro suggerisce, senza pregiudizi o proclami teorici, dei percorsi di studio dell'italiano contemporaneo. I nuovi media hanno infatti aperto alla linguistica degli spazi inediti, ma ne hanno anche messo in crisi alcuni capisaldi, come la tradizionale distinzione fra scritto e parlato, o la definizione del dialogo fondata sulla compresenza fisica degli interlocutori.
Il libro è diretto in primo luogo ai ricercatori e agli studenti delle facoltà umanistiche, ma la sintesi espositiva, la qualità delle informazioni e i percorsi di lettura che propone ne fanno uno strumento prezioso anche per chi si occupa di comunicazione in prospettiva non linguistica o semplicemente per chi desidera approfondire il peso che le nuove tecnologie della parola hanno sul nostro agire quotidiano.

Il libro è disponibile su Bol.it

Notizia pubblicata da manuscritto alle 01:03

02.03.05

Simona Izzo e Ricky Tognazzi fondano l'agenzia pubblicitaria TOP TIME

Ricky Tognazzi e Simona Izzo fondano, insieme ai creativi Paolo Tenna e Riccardo Pessana, l’agenzia pubblicitaria TOP TIME. I pubblicitari Tenna e Pessana, che hanno già al loro attivo clienti come Ferrero, Seven, Campari, Impresa Rosso e Cinzano uniscono la loro esperienza a quella del regista e attore Ricky Tognazzi e della moglie Simona Izzo, regista, attrice, doppiatrice e sceneggiatrice di numerosi film di successo. Simona Izzo: “Io e Ricky crediamo che unire il linguaggio della creatività pubblicitaria e quello del cinema, possa fornire agli eventuali clienti un modo nuovo di comunicare e di raccontarsi al loro target di riferimento”. Ricky Tognazzi: “Un film è molto più di un prodotto, è un prototipo, un’opera unica e irripetibile, ispiratrice d’altre forme di comunicazione: la moda, la musica, l’arredamento, la fiction televisiva, la pubblicità. Top Time, unendo creatività ed esperienza, progetterà lanci mirati e capillari volti a coinvolgere il pubblico in modo nuovo, completo e sorprendente.” “Nasce una collaborazione che ci permetterà di contare sulla straordinaria esperienza cinematografica di Ricky Tognazzi, attore e regista, e di Simona Izzo, doppiatrice, attrice, regista e sceneggiatrice di successo. Dall’unione razionale delle nostre competenze e dall’incontro casuale delle nostre passioni – spiega Tenna – si è creata TopTime. L’agenzia che sa che oggi il vero lusso è il tempo. E sa che spenderlo bene è il segreto per lavorare meglio, comunicare di più e crescere in fretta. Per questo si vuole investirlo al top, sempre”. Top Time oltre all’ufficio di Torino può contare su un’importante presenza romana in partnership con la società di relazioni pubbliche, EQUA. Top Time fa parte di Unicom, (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione) ed anche questo rappresenta un’ulteriore garanzia di solidità ed affidabilità.

Giovedì 10 marzo 2005 presso lo storico Museo Nazionale del Cinema, all’interno della Mole Antonelliana, in via Montebello 20 a Torino, verrà offerto, dalle ore 19.30 alle ore 22.00, un cocktail di benvenuto che terrà a battesimo la nascita del progetto.

[Fonte: adv per Top Time]

Notizia pubblicata da manuscritto alle 01:32