Scrivere per:

13-dicembre-2004
 Il libro della settimana è...

"Se nessuno parla di cose meravigliose"
di Jon McGregor

Titolo: Se nessuno parla di cose meravigliose
Autore:
Jon McGregor
Editore: Neri Pozza
Titolo originale: If Nobody Speaks of Remarkable Things
Anno: 2003
Genere:
romanzo
ISBN : 8873059309
P
rezzo di copertina: Euro 14,50
Brossura | pag. 255
Spedito normalmente in 3-5 giorni lavorativi

Acquista ora!
Il contenuto
E' un pomeriggio tiepido dell'ultimo giorno d'estate e, nella sua stanza al numero diciotto, un ragazzo sta riponendo con cura in una scatola le sue cose. Qualche porta più in là, una giovane donna sta impacchettando i suoi averi, anche se non sa dove andare. All'altro lato della strada, un padre e una madre stanno sgattaiolando nella loro camera da letto; dei ragazzi, grandi scarpe da ginnastica, calzoni militari e capelli tinti, si sono appena svegliati, la testa ancora colma di musica, colori e ormoni della notte; al numero venticinque, un uomo, in cima a una scala, sta dipingendo con maniacale attenzione le sue finestre di un bellissimo celeste, delicato come la luce dell'aurora; una donna, affacciata a un balcone, sta sbattendo una coperta; più in là ancora, voci, suoni, odori, barbecue... Sembra un pomeriggio qualunque in una strada qualunque. Ma tra un po' tutta la strada apparirà come un quadro vivente fatto di bocche spalancate: la coperta della donna affacciata al balcone penzolerà immobile come un gonfalone, il pennello dell'uomo al numero venticinque lascerà per terra una lunga scia celeste, il ragazzo al numero diciotto scatterà come uno sprinter dopato... Poiché questo è un giorno eccezionale, un giorno in cui un tragico istante svelerà le cose meravigliose di cui nessuno parla... Come su polaroid dai colori tenui e magici, così Jon McGregor, il giovane talento della letteratura inglese, "acclamato dalla critica come il nuovo Ian McEwan", ritrae in questo romanzo l'esistenza della gente comune. Più di ogni altra cosa, colpisce in queste pagine la sua lingua, capace di illuminare, come raramente accade, l'assoluta poeticità dei sentimenti ordinari e di "restituirci il semplice miracolo della vita" (The Glasgow Herald).
La recensione di Manuscritto.it

Vere e proprie istantanee di quotidianità, attimi di gioia, di dolore, di amore, di amicizia, descritti col linguaggio stesso della vita di tutti i giorni, senza dialoghi, essenziale ma arricchito da sorprendenti similitudini e da una squisita ricerca dell'aggettivo. Quello che colpisce nelle prime pagine del romanzo è la descrizione del silenzio in una città che sembra attendere, seppur inconsapevolemente, qualcosa. E questo qualcosa non tornerà mai più perché ogni istante vissuto è andato per sempre. E l'autore assurge, in questo libro, a fotografo della realtà, per cercare di catturare tutto quanto possa esserci di meraviglioso nella quotidianità, quella che viviamo tutti i giorni, ma che difficilmente ci fermiamo ad osservare.

L'autore
Jon McGregor è nato alle Bermuda nel 1976. Dopo aver studiato a Bradford, vive oggi a Nottingham. Se nessuno parla di cose meravigliose è il suo primo romanzo, scritto sulla barca sulla quale ha vissuto per due anni. Il romanzo, acclamato dalla critica e dal pubblico inglesi, è stato selezionato nella long-list del Book Prize.
 
I best-seller della settimana
1 Il codice Da Vinci
Dan Brown
2 I segreti del Codice
3 Angeli e demoni
Dan Brown
4 Niente di vero tranne gli occhi
Giorgio Faletti
5 La mattanza. Con DVD
Carlo Lucarelli
6 Storia d'Italia da Mussolini a Berlusconi
Bruno Vespa

Scopri i libri pubblicati nelle passate edizioni!

 

 

 




Sito creato da manuscritto.it 2002 - Tutti i diritti riservati.